Servizi sociali

 


L'Assistente Sociale

L'Assistente Sociale  interviene a favore di persone, famiglie, gruppi per rispondere a richieste di aiuto nelle varie situazioni di necessità e bisogno.
L'Assistente Sociale attiva progetti personalizzati rivolti a minori, adulti e anziani, in collaborazione con gli altri servizi e/o soggetti coinvolti.
Il cittadino che necessita di sostegno rispetto a problematiche di disagio sociale può rivolgersi direttamente all'Assistente Sociale presente in Comune a Longare  il mercoledì mattino su appuntamento e il giovedì dalle 9.00 alle 12.00..
 
Dove rivolgersi: Ufficio Servizi Sociali
 
 

S.A.D. Servizio Assistenza Domiciliare

Il Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) è un servizio sociale di base, costituito da un insieme di interventi che si svolgono in via prioritaria a domicilio dell'utente.
Non va inteso come un servizio particolare alle sole persone anziane.
Nel caso in cui l'utente non viva solo, l'intervento è volto ad integrare, rafforzare e sostenere l'azione dei conviventi (siano essi familiari o parenti) fermo restando che questi ultimi devono provvedere alle loro necessità.
Si rivolge a tutte le persone non autosufficienti o al limite dell'autosufficienza.
E' un servizio a favore dei cittadini che sono in una situazione di difficoltà temporanea o prolungata, nel prendersi cura di sé rispetto ai propri bisogni primari.

Domanda SAD  


Ufficio competente: Ufficio Segreteria e Servizi sociali 
 

 
I contributi

Lo scopo dell'assistenza economica è quello di aiutare le singole persone o nuclei familiari, che a causa delle loro precarie condizioni, necessitano di un sostegno economico per accedere ad una soglia minima di qualità della vita.
Per farne richiesta è necessario recarsi presso l'Assistente Sociale che provvede a verificare i requisiti del richiedente e ad aiutarlo nella compilazione del modulo di richiesta.
 
Ufficio competente: Ufficio Servizi Sociali
 
I contributi sono di vari tipi e comprendono: 

TRASPORTO PER PERSONE DISABILI O IN SITUAZIONE DI PARTICOLARI NECESSITA'  

Cos'è?
E' un servizio di trasporto effettuato mediante l'utilizzo di mezzi comunali, anche attrezzati.
 
Destinatari
Persone invalide, con disabilità o con problemi motori o che comunque hanno difficoltà a spostarsi con i servizi pubblici o con i mezzi propri o dei familiari, frequentanti strutture specialistiche del territorio.
 
Modalità di accesso
E' necessario rivolgersi all'ufficio dell'Assistente Sociale per la valutazione del singolo caso.
 
Costo
A carico del Comune e gratuito per l'utente. Il trasporto viene effettuato dai volontari della Protezione Civile in convenzione con il Comune di Longare.
   
Allegato: Domanda trasporto disabili 

 
Ufficio competente: Ufficio Servizi Sociali


Assegnazione alloggi edilizia residenziale pubblica

Annualmente viene pubblicato un bando di concorso per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica (ATER).
 
Ufficio competente: Ufficio Lavori Pubblici - Ecologia 


Nidi in famiglia

Con l'entrata in vigore del D.Lgs n. 65 del 13 aprile 2017, i Nidi in Famiglia hanno finalmente ottenuto un riconoscimento a livello nazionale: inseriti nei servizi educativi per l'infanzia del "Sistema integrato di educazione e di istruzione", appartengono ai servizi integrativi, nello specifico ai servizi in contesto domiciliare. A seguito dell'emanazione di questo provvedimento si è evidenziata l'esigenza di revisionare l'intero impianto e renderlo coerente con i dettami nazionali e di riconoscere a tutti gli effetti i Nidi in Famiglia come unità d'offerta della Regione del Veneto. Con l'approvazione della Delibera di Giunta Regionale n. 153 del 16 febbraio 2018, "D.G.R. n. 1502/2011 – Aggiornamento delle Linee Guida e approvazione dei requisiti per l'apertura e il funzionamento delle unità d'offerta rivolte alla prima infanzia 0-3 anni denominate "Nidi in Famiglia" nella Regione del Veneto (L.R. 23 Aprile 1990 n. 32 "Disciplina degli interventi regionali per i servizi educativi alla prima infanzia: asili nido e servizi innovativi"; D.G.R. n. 674 del 18 marzo 2008; D.G.R. n. 1502 del 20 settembre 2011; D.G.R. n, 2202 del 23 dicembre 2016)", si giunge a questo importantissimo traguardo: il Nido in Famiglia è un servizio previsto nell'Allegato B alla DGR n. 84 del 16 gennaio 2007 (contenente le unità d'offerta non soggette ad autorizzazione all'esercizio ma, per le quali l'erogazione del servizio è soggetta all'obbligo di comunicazione di avvio dell'attività, da presentare al Comune dove hanno sede). Si viene a delineare l'attuale assetto del sistema, così articolato:

– La rete di Nidi in Famiglia, che si compone di un numero allargato di Nidi in Famiglia, gestita dalla figura del coordinatore;
– L'unità d'offerta Nido in Famiglia, gestito dalla figura dell'educatore.

L'organizzazione del Sistema Nido in Famiglia, prevede un lavoro di rete tra i seguenti attori:
– Famiglia;
– Educatori;
– Coordinatori;
– Enti locali e/o Aziende ULSS;
– Regione del Veneto.

Il Nido in Famiglia è un progetto della Regione del Veneto ormai decennale, avviato in via sperimentale con Delibera di Giunta Regionale n. 674 del 18 marzo 2008. La caratteristica di questa iniziativa era quella di conciliare l'ambiente familiare con la professionalità dell'intervento svolto da personale qualificato e professionalmente pre-parto. L'efficacia dimostrata e la necessità di garantire un servizio di qualità in grado di rispondere ai bisogni delle famiglie venete, ha fatto sì che nel 2011, con Delibera di Giunta Regionale del 20 settembre n. 1502, venissero approvate "Le Linee Guida per il servizio nido in famiglia nella Regione del Veneto" al fine di dare indicazioni precise e puntuali sull'identità del servizio e sulle relative funzioni, finalità e modalità organizzative.
Nel corso degli anni la Regione del Veneto si è sempre impegnata nell'implementazione e sviluppo dell'intero apparato, tant'è che ad oggi si contano più di 300 Nidi in Famiglia attivi nel territorio regionale e più di 400 operatori interessati.

Per le nuove disposizioni  dei NIDI IN FAMIGLIA  vedi il seguente link https://www.venetoperlafamiglia.it/nuove-disposizioni-nidi-in-famiglia-2/

La procedura in sintesi

Normativa di riferimento

DDR n. 49 del 13 giugno 2018 "Disposizioni concernenti il periodo transitorio nelle more dell'attuazione della disciplina per l'unità di offerta denominata "Nido in Famiglia", di cui alla deliberazione numero 153 del 16.2.2018 della Giunta Regionale".

Link del DDR

(https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioDecreto.aspx?id=372109)


Elezioni amministrative 2019
Elezioni europee 2019
Una scelta in comune - Donare gli Organi
Calendario Eventi Longare
scrivi al sindaco

    albo comunale

Albo Pretorio
Bandi di Gara
Bandi di Gara scaduti
Privacy
Concorsi
Delibere on-line
Cerco lavoro
SIT
SUAP - Sportello Unico per le Attivit produttive
SUE - Sportello Unico per Edilizia
Area Trasparenza Valutazione e Merito
URP Veneto
Il Meteo